MUST-HAVE: LAUNDRY ROOM

febbraio 9, 2017

Una camera a cui pochi pensano durante la realizzazione di una nuova casa è la lavanderia. Personalmente la considero uno spazio molto funzionale, che può dare un valore aggiunto a un’immobile. Per noi donne è un po’ un sogno in un cassetto: una camera completamente dedicata al bucato, con lavatrice, asciugatrice, stendibiancheria, cesti per i panni sporchi, lavella, asse e ferro da stiro, piani di lavoro… Tutto perfettamente organizzato e chiuso. La nostra biancheria è qualcosa di intimo, personale, che non amiamo far vedere agli ospiti che varcano la soglia di casa. Eppure spesso ci troviamo costretti a mettere i panni stesi in bella mostra perché non abbiamo altro spazio.

A volte ritengo valga la pena rinunciare a un secondo bagno per avere una lavanderia, mantenendo del primo solo una doccia o vasca, sempre comoda nei momenti di fretta.

Oggi voglio dunque condividere con voi alcune soluzioni di lavanderia che sono in linea con lo stile di cui sono attualmente tanto appassionata: un tocco nordico, essenziale ma scaldato dal legno, con un rimando alla freschezza e al profumo di lavanda della Provenza.

img_15173img_15171img_15179img_15175

Un must-have di quest’anno sono i ripiani a vista e le ceste. Mi piace l’idea di mostrare i prodotti nel loro disordine quotidiano, abbinando salviette bianche e morbide arrotolate una sull’altra e affiancando prodotti e saponi naturali.

img_15178img_15176img_15174

Ogni cosa al suo posto, ma ben in vista, senza enfatizzare l’ordine ma guardando più alla praticità con un giusto occhio all’estetica.

Lo spazio dedicato alla lavanderia non deve essere per forza enorme: il primo segreto è infatti quello di sfruttare l’altezza, riponendo lavatrice e asciugatrice una sull’altra e proseguendo con pensili e mensole. E se non potete farlo in una stanza chiusa, create un’armadio o inserite la lavanderia in una nicchia in casa chiudendola con delle ante a tutta altezza o una tenda!

img_15184img_15186img_15172

E se per caso nessuna di queste soluzioni rientrasse nelle vostre possibilità, ricordate che il vostro unico bagno potrà diventare al contempo una lavanderia con piccoli accorgimenti. Se amate il concetto di bagno legato a quello di pulizia, vivere i vostri momenti di relax e intimità avvolti dal profumo dei saponi di marsiglia, tra ceste di vimini e la schiuma bianca che traspare dall’oblò della lavatrice, sarà perfetto con l’arredamento che vi sto proponendo. In caso contrario esistono basi e colonne che nascondono la lavatrice, rendendo l’ambiente più minimale e ordinato. E il giusto compromesso tra lavabo da bagno e lavella da lavanderia sarà un lavabo più profondo, già inteso come lavella, da poter utilizzare per entrambe le funzioni: e spesso l’asse della lavella diventa un coperchio per ridurne la profondità creando un secondo lavabo tipico per il bagno… Il tutto accompagnato da mobili da lavanderia mascherati da mobili da bagno!

img_15182img_15180img_15188

Perché quindi rinunciare alla lavanderia a casa vostra? Non dimenticatevene durante la progettazione del vostro nuovo appartamento!

Leave a Comment